Londra, Stonehenge, Windsor – Scheda Tecnica

A Londra per due giorni e mezzo, per vedere Stonehenge e il Castello di Windsor. In questo articolo trovate tutte le informazioni tecniche (transfer, escursioni, trasporti, ingressi) e un paio di itinerari da fare a piedi.

TRANSFER PER L’AEROPORTO, ESCURSIONE A STONEHENGE E INFORMAZIONI UTILI PER WINDSOR

Transfer da/per l’aeroporto
Arriviamo a Stansted alle 23.25 quindi decido di prendere l’autobus tramite il sito della Terranova. Da quello che ho letto la Terranova non ha più il permesso di arrivare con i suoi autobus nelle prossimità dell’aeroporto, infatti specificano sul loro sito che saranno autobus CityLink. Sono uno dei pochi, se non gli unici, che arrivano a King’s Cross. La tariffa è di 18 £ A/R, tempo di percorrenza 75 minuti.
=> Terranova – prenotazione
=> CityLink – home page
Aggiornamento al 31/10/2017: i CityLink per King’s Cross sono temporaneamente non disponibili. Consultare il sito Terranova per altre tratte.
Per alternative sui mezzi da Stansted a Londra:
=> Come arrivare a Londra – Zingarate.com
=> Arrivare a Londra – ViviLondra.it

Per il ritorno, per evitare problemi con il traffico, avevo pensato di prendere il treno Stansted Express, con partenza dalla stazione di Liverpool Street (un treno ogni 15 minuti – tempo di percorrenza 47 minuti). Però era segnalato uno sciopero proprio nella giornata di martedì, quindi ho riprenotato il bus tramite il sito della Terranova.
=> StanstedExpress – home page

Domenica 1 ottobre 2017 – Stonehenge
Decidiamo di prendercela con calma e tenerci la mattinata libera. Per questo prenotiamo un tour pomeridiano a Stonehenge tramite Expedia fornito dalla Premium Tours. C’è l’accompagnatore e sono compresi trasporto in autobus turistico dalla Victoria Coach Station, ingresso e audioguida. La spesa, con un’offerta speciale, è stata di poco meno di 50 Euro a persona (tariffe scontate per gli over 60). Ho valutato che, fra trasporto e ingresso, fosse comunque conveniente rispetto al fai-da-te. Non è facile arrivare con i mezzi pubblici a Stonehenge da Londra, quindi se non si ha un’auto a noleggio, la scelta migliore mi è sembrata il tour organizzato.
=> Stonehenge – prezzi e orari

Nella mattinata libera facciamo una passeggiata a piedi. Prendiamo la linea Victoria e scendiamo a Green Park, per poi arrivare a Buckingham Palace in tempo per il Cambio della Guardia (ore 11.00 circa). Procediamo bighellonando tra The Mall, Pall Mall e St. James Street. Arriviamo a Trafalgar Square poi, da WhiteHall, arriviamo fino al Ponte di Westminster, dove facciamo qualche foto al Parlamento. Passando davanti all’Abbazia di Westminster, ci dirigiamo verso Victoria Station.

Itinerario a piedi: da Green Park a Victoria Station

In centro abbiamo visto diversi pub molto invitanti. Nella strada verso Victoria invece non ne abbiamo trovato, ma per un prezzo economico ci sono sempre gli onnipresenti Pret A Manger o McDonald’s.

Lunedì 2 ottobre – Windsor
Oggi la giornata è dedicata al Windsor Castle. Buone informazioni le ho reperite su questo link (travel.fanpage.it)
Il lunedì era l’unico giorno utilizzabile durante il soggiorno, in quanto la St.George’s Chapel è aperta ed è possibile vedere il cambio della guardia alle 11.00. Il 2 ottobre c’era il 1st Battalion Irish Guards. Il biglietto d’ingresso si aggira sui 20£ e prevede varie riduzioni, tra cui quella per gli over 60.
=> Castello di Windsor – pagina ufficiale
=> Householddivision.org – cambio della guardia

Nota interessante: prima di uscire, dove si riconsegnano le audioguide, è possibile farsi timbrare il biglietto di entrata. Questo permette di poter rientrare gratuitamente entro un anno! Non si sa mai… una buona scusa per tornare a Londra!

Decido di acquistare i biglietti direttamente al Castello. Quello che invece acquisto in anticipo è il biglietto del treno dalla stazione di Waterloo a Windsor & Eton Riverside, che è l’unica tratta diretta.
=> SouthWestern Railway – home page
Il costo è di poco meno di 20£ a persona tra andata e ritorno, con orari flessibili. Il tempo di percorrenza è di circa un’ora. Per arrivare alla Waterloo Station da King’s Cross bisogna prendere la linea Northern, ma attenzione! Prima bisogna prenderla per andare a Euston, poi cambiare sempre per la Northern, ma prendendo la tratta diretta per Waterloo Station. E’ un po’ disorientante, perché è la stessa linea, ma che può avere diverse direzioni. Però nella metro di Londra è abbastanza facile orientarsi seguendo le indicazioni.

Dettaglio della Mappa della Metropolitana

Al ritorno facciamo un altro giro a piedi dalla Waterloo Station al Millennium Bridge, godendoci un po’ la Queen’s Walk. Dal Millennium Bridge ammiriamo il Globe e poi arriviamo alla St. Paul’s Cathedral. Fatta qualche foto procediamo lungo Cheapside e arriviamo alla City. Prima ci facciamo un giretto al Leadenhall Market e qualche foto al Gherkin, poi arriviamo alla Torre di Londra. Ci facciamo una passeggiatina lungo il Tower Bridge, per poi tornare con la Circle da Tower Hill a King’s Cross.

Itinerario a piedi dalla Waterloo Station alla Torre di Londra

Martedì 3 ottobre
Mattinata dedicata a una passeggiata a Camden Town, “facilmente” raggiungibile a piedi da King’s Cross (se si ha voglia di camminare 40 minuti a passo svelto).

Pernottamento al Carlton Hotel di fronte a King’s Cross. Ottima posizione, ma recensioni contrastanti. Per sicurezza mi ero portata i tappi per le orecchie (era segnalata come zona rumorosa) e le ciabattine da doccia (in caso di poca pulizia in bagno). 300£ per 3 notti (doppia/due letti), con pagamento all’arrivo in hotel. Alla fine la camera era accettabile, molto piccola, ma ci è servita solo per dormire. La doccia non ha un pavimento separato rispetto al resto del bagno (le ciabattine sono servite). La dotazione è di un solo asciugamano per persona e un saponcino, ma è bastata. La camera non era nello stesso edificio della hall, ma un paio di numeri più avanti, quindi più silenziosa: non ho avuto necessità dei tappi per le orecchie.

Trasporti: per le poche corse che abbiamo fatto in metropolitana, tutte in zona 1, abbiamo preso una Oyster Card ricaricata con 10£. La Oyster è la miglior soluzione per muoversi a Londra.
=> Oyster Card – quilondra.com
E’ disponibile anche una Visitor Oyster Card che, da quel che ho capito, viene spedita a casa e permette sconti anche sulle attrazioni turistiche, come indicato sul sito visitbritainshop.com.
Altri siti consultati per informazioni sui treni:
=> thetrainline.com
=> nationalrail.co.uk

Eccoci arrivati! Vi sono piaciuti questi piccoli itinerari? Avete qualche dubbio? Scrivetemi, se posso sarò felice di esservi d’aiuto!

Copertina:
“Stazione di St.Pancras di fronte a King’s Cross”. Foto: Sara Mazzotti

2 commenti su “Londra, Stonehenge, Windsor – Scheda Tecnica

  1. Trovo davvero molto interessante la descrizione dei tuoi viaggi completata da una scheda tecnica. Utilissima per i viaggi fai da te. Complimenti per il tuo blog. Buon lavoro e auguri per le tue nuove prossime avventure. 🙂

    1. Grazie mille Valeria! Sono felicissima se le informazioni della scheda tecnica possono essere utili o interessanti! Sono all’inizio, ma vedrai che ci saranno sempre più contenuti! Grazie per l’incoraggiamento e gli auguri di buon lavoro! A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *